Archivi categoria: laboratori

Laboratorio per l’attenzione

gioco2

In età prescolare possono insorgere nei bambini difficoltà di attenzione e di autoregolazione che non necessariamente sfociano in una diagnosi di ADHD, ma che vanno comunque trattate tempestivamente, in modo da favorire un ingresso sereno alla scuola primaria.

Questo laboratorio didattico e psicoeducativo accompagna gli alunni a conoscere e apprendere le regole dell’ambiente e dello scambio interpersonale, la cooperazione, lo scorrere del tempo e le modalità più efficaci per la gestione degli stimoli e delle risorse attentive.

Il potenziamento cognitivo

potenziamento cognitivo

 

Il potenziamento cognitivo consiste nel fornire un supporto per lo sviluppo delle capacità di ragionamento. In tale intervento si  promuovono strategie per meglio comprendere la realtà: dalla selezione delle informazioni ambientali rilevanti, alla loro organizzazione costruendo relazioni significative fra di esse in modo da coglierle in modo integrato e non frammentato, dando loro senso.

Domande e disegni sono una piattaforma per avviare un pensiero sulle diverse dimensioni della quantità, sulla numerosità degli oggetti indipendente dalla loro forma o altre qualità, senza forzature, ma neppure lasciando al caso l’opportunità di sviluppare determinate capacità. L’essenziale è che il bambino impari ad osservare, distinguere e confrontare senza lasciarsi ingannare dalle apparenze.

Il luogo dei suoni e delle parole

lettere

 

Il bambino, intorno al secondo anno di vita, acquisisce la capacità di produrre strutture fonotattiche (combinazione di suoni della lingua) di complessità crescente e aumenta il suo vocabolario: intorno ai tre anni il sistema fonologico è ben strutturato.

L’obiettivo di questo laboratorio è quello di fornire spunti chiari su come potenziare il sistema fonologico dei bambini che si trovano ad affrontare il passaggio dalla scuola dell’infanzia a quella primaria, soprattutto grazie allo stimolante ruolo svolto dalle figure genitoriali.